Register Form

Please fill up the form below:

Chi siamo

images

Chi Siamo

L’inizio…

La Publiphono ha un’origine illustre.

Fu fondata nel 1946, durante il periodo della ricostruzione di Rimini dopo la guerra, da un gruppo di giornalisti e appassionati, tra cui un giovanissimo Sergio Zavoli.

….”Andò così, l’Ottava Armata aveva appena attraversato l’unico ponte superstite quello costruito da Tiberio …; l’acqua ce la davano a sorsi i camion inglesi; gli sfollati continuavano a rientrare in città scavalcando montagne di macerie…, s’inciampava nei ricordi.

Fu allora che Rimini decise di tornare a vivere la sua vita spezzata. La città era priva di notizie anche e soprattutto di se stessa. Quando mettemmo mano alla nuova città si decise quindi di darle una voce…

Fu così che da un gruppo elettrogeno trovato all’aeroporto, un microfono che veniva da “Radio Tripoli”, due giradischi per miscelare le musiche, una decina di altoparlanti rinvenuti nel vecchio magazzino dei pompieri, piazzati nei punti più alti dei palazzi rimasti in piedi chissà  come – e uniti da un cavo che partiva da una specie di studio radiofonico ricavato da un appartamento con qualche finestra ancora al suo posto nacque un novo genere di giornale. Grazie al genio di De Donato ….stavamo producendo uno sforzo non solo civile, ma anche radiotecnico, che avrebbe presto suscitato grandi entusiasmi.

All’epoca si chiamava “Voci della città” e già mescolava informazione quotidiana e pubblicità trasmettendo, come oggi, due volte al giorno. Credo non sia mai esistito un quotidiano che raggiunge la gente attraverso le finestre: invece, all’ora stabilita, spalancate le imposte, la gente si metteva ad ascoltare il giornale. Lo richiamammo “Publiphono”, pensando che con quell’acca in mezzo come 2philarmonica” l’iniziativa avrebbe guadagnato in autorevolezza. A volte, quando una notizia finiva in una corrente d’aria, poteva arrivare anche all’altro capo della città…”

da “La mia Rimini 100 anni di sport” di Sergio Zavoli, Sergio Neri e Italo Cucci

L’evoluzione…

A raccontare da protagonista quei primi momenti è Sergio Zavoli, che assieme a Renato De Donato mise in piedi una rete di diffusione di notizie utili nell’immediato dopoguerra, lontana origine di quella che è oggi la Publiphono; musica, informazioni commerciali e del territorio, comunicati di pubblica utilità in collaborazione con capitaneria di porto e comune di Rimini.

Publiphono che nel corso degli anni si è trasferita dalla città al mare rappresenta come un marchio di fabbrica la nostra Riviera con le sue ormai classiche 2 trasmissioni giornaliere diffuse su tutta questa lunga sezione di costa della Riviera Romagnola, che accompagnano come colonna sonora da giugno a metà settembre la nostra estate al mare.

Un servizio che raggiunge un litorale importantissimo e che parte dall’estrema punta sud di Miramare, attraversa Rivazzurra, Marebello, Bellariva, Marina Centro, San Giuliano Mare, Rivabella, Viserba, Viserbella fino a raggiungere la fine di Torre Pedrera.

Publiphono negli anni ha sviluppato e sostenuto con le sue sole forze un servizio per tutti coloro che si trovano in difficoltà , dagli annunci smarrimento anziani e bambini alle informazioni utili per gli ospiti della Riviera italiani e stranieri che possono vivere con maggiore serenità ed in tutta sicurezza la loro vacanza ed i loro momenti felici sulla spiaggia di Rimini.

COMPLEANNO 23 LUGLIO 2016 "70 ANNI DI STORIA"